Quantcast

Sorpreso con la merce rubata: arrestato

E' accaduto a Brescia. Gli agenti della Polizia Locale hanno pizzicato un rumeno pregiudicato mentre stipava alcolici e cibi sul suo furgone, per un valore di 1.500 euro.

Più informazioni su

(red.)E’ stato sorpreso dagli agenti della Polizia locale di Brescia mentre caricava quattro borsoni contenenti alcolici di marca e alimentari sottovuoto rubati sul suo furgone.
Valore del bottino, 1.500 euro. E’ accaduto nella mattina di sabato 23 marzo a Brescia, in via Cascina Pontevica, dove si svolge il mercatino dell’est. Gli agenti hanno fermato un 45enne cittadino rumeno pregiudicato, intento a caricare sul suo veicolo merce rubata in alcuni supermercati della zona. L’episodio ha portato quindi alla perquisizione dell’abitazione dell’uomo (in via Ugoni) all’interno della quale sono stati trovati altri prodotti alimentari, bevande alcoliche, profumi e prodotti di cosmesi risultati tutti rubati in alcuni supermercati cittadini. Il rumeno è stato trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando di via Donegani ed è stato denunciato a piede libero.
“È la quinta persona in due mesi che gli agenti della Polizia locale denunciano per questo tipo di reato in seguito a sopralluoghi effettuati al mercatino dell’est”, ha dichiarato il vicesindaco e assessore alla Sicurezza del Comune di Brescia Fabio Rolfi, “in questi anni la politica amministrativa che abbiamo intrapreso ha portato a un più capillare presidio del territorio e a controlli più intensi ed efficaci nelle zone sensibili della città; risulta chiaro tuttavia come spesso il lavoro degli inquirenti venga vanificato da pene leggere, frutto di un impianto legislativo troppo permissivo. Episodi di criminalità come i furti nei supermercati e la rivendita non autorizzata di prodotti originali dovrebbero essere puniti in maniera esemplare, perché danneggiano pesantemente i commercianti e i consumatori che rispettano le regole. Ancora una volta il plauso agli agenti della Polizia locale che svolgono un importante lavoro di controllo del territorio, con risultati concreti che sono sotto gli occhi di tutti i bresciani”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.