Quantcast

Rezzato, muore nell’incendio della casa

Oreste Pirotelli, titolare di una distilleria, è rimasto ucciso nel rogo scoppiato nella sua abitazione di via Mazzini. Ferita la moglie, ricoverata alla Poliambulanza.

(red.) E’ morto carbonizzato nell’incendio della sua casa. La tragedia si è consumata nella notte in una palazzina di via Mazzini a Rezzato, nel bresciano.
Oreste Pirotelli, 62 anni, è rimasto ucciso dalle fiamme che hanno avviluppato l’abitazione, senza dargli scampo. L’uomo è probabilmente satto sorpreso nel sonno. La moglie, che si trovava al piano superiore, è invece sopravvissuta al terribile rogo ed è ricoverata in stato di choc alla Poliambulanza di Brescia.
Tutto è successo all’alba di mercoledì, attorno alle 4, quando è scoppiato un incendio nel piano terra della villetta dobve l’uomo si trovava. I, breve tempo le fiamme hanno attecchito, distruggendo tutto e uccidendo l’uomo, molto noto in paese perchè proprietario di una distilleria.
Sul posto vigili del fuoco, carabinieri e personale del 118. Al vaglio le cause dell’incendio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.