Quantcast

Salò: rapinano kebab, fermati due minorenni

A farli arrestare il titolare del negozio, un pakistano, aggredito da un branco di 16enni che avevano cercato di mettere le mani sulla cassa.

(red.) Ha fatto arrestare i suoi rapinatori, un gruppetto di ragazzini minorenni, che, ubriachi e forti del “fattore branco”, avevano cercato di mettere le mani sul registratore di cassa del negozio.
Protagonista della vicenda Siddique Asghar, pachistano, gestore di un kebab a Salò, in via Dante, di fronte alla stazione dei bus.
L’episodio si è verificato giovedì sera quando l’uomo, che stava lavorando e servendo alcuni clienti della kebabberia, ha notato una decina di ragazzini che urlavanoe scherzavano, forse in preda ai fumi dell’alcol, due dei quali si sono avvicinati alla cassa, l’hanno aperta per prendere il denaro.
Il pakistano è intervenuto immediatamente, ha spintonato via i ragazzi, i quali lo hanno aggredito, strappandolgi la camicia e dil grembiule. L’uomo ha chiuso la porta del locale e ha chiamatao i carabinieri. Due dei 16enni sarebbero stati individuati dai militari e sono in attesa della convalida del fermo d aparte dei giudici. Ancora da identificare il resto del gruppo.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.