Quantcast

Brescia, 6 arresti per rapine in 48 ore

L'ultimo episodio nella notte tra domenica e lunedì, quando due uomini hanno tentato di rubare un'auto. Un ventenne segnalato, invece, per possesso di droga.

(red.) Week-end di lavoro a Brescia per le forze dell’ordine.
Sabato 26, alle 17.40 il personale del Commissariato Carmine (servizio congiunto con una pattuglia delle Forze Armate) durante un controllo in Viale della Stazione ha fermato  F.M, classe 1992, residente a Leno, trovato in possesso di 0,31 grammi di hashish. Il ragazzo è stato accompagnato negli uffici della Questura, dove è stato  segnalato per uso personale di sostanza stupefacente.
Nella mattinata di domenica 27, invece, alle 9,10,  il personale della Sezione Volanti durante un controllo in Via Tovini ha sorpreso un giovane,  T.L., nato nel 1981 a Genova, in possesso di un coltello. Il ragazzo è indagato in stato di libertà per il possesso ingiustificato di armi o oggetti atti a offendere.
Tre nigeriani sono poi finiti nei guai per aver rubato nel supermercato Prix Quality di via Divisione Acqui. I due sono stati fermati a poca distanza dal luogo del furto, con non poca difficoltà data la resistenza violenta opposta ai poliziotti. Con loro, anche la moglie di uno dei due. Riportata la calma e fatto rientro in Questura, i tre stranieri (O.J., del 1985, E. B. del 1987 e O. M. del 1982) sono stati tratti in arresto per i reati di rapina aggravata in concorso e resistenza a Pubblico Ufficiale.
In viale della Stazione, invece, è stato fermato un tunisino, D.A., classe 1981, in Italia senza fissa dimora, che, nel tardo pomeriggio, ha aggredito  una coppia di cittadini rumeni ferma in stazione, cercando di strappare la borsetta alla donna che ha reagito con fermezza, trattenendola. L’uomo è stato arrestato per tentata rapina e resistenza a Pubblico Ufficiale.
Nella notte, infine, tra domenica e lunedì, il  personale della Sezione Volanti durante un controllo in Via Biseo, all’altezza del civico 6, ha sorpreso due persone sospette: una faceva da “palo”, mentre l’altra era all’interno di un furgone Mercedes parcheggiato sulla via, nel tentativo di rubarlo. Dopo accertamenti,  i due sono stati  arrestati per tentato furto aggravato si tratta di A.A., nato in Ucraina in nel 1976 e L.V., nato in Ucraina nel1982.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.