Quantcast

Adro, la mensa? La pagano gli insegnanti

"Adozione a vicinanza" per i 15 bambini, figli di famiglie indigenti che non possono versare la retta mensile da 30 euro. Parte della somma saldata dalla Caritas.

(red.) Una sorta di autotassazione o, meglio ancora, di adozione “a vicinanza” quella intrapresa dagli insegnanti della scuola elementare di Adro (Brescia) che hanno deciso di farsi carico della retta della mensa a favore dei bambini, figli di famiglie immigrate che non riescono a pagare la quota mensile.
Si tratta di 15 alunni, 12 stranieri e tre italiani che, non in grado di versare i 30 euro necessari per accedere la servizio di refezione scolastica rischiavano di essere esonerati per morosità.
Una vicenda, quella della retta per la mensa, che ha tenuto a lungo banco sui media bresciani e che ha sollevato varie ed accese proteste, soprattutto contro l’amministrazione comunale guidata dal sindaco leghista Oscar Lancini, “rea” di non avere risolto la problematica andando incontro ai nuclei indigenti.
Ora però la svolta: i 30 euro della tariffa mensile verranno pagati dai docenti e dalla Caritas di Adro, che ha raccolto circa duemila euro (550 durante la manifestazione per il santuario, 200 offerti dalla Cgil e il resto da privati).
Fino al termine dell´anno scolastico, la Caritas sosterrà le rette di quattro bimbi appartenenti alle famiglie con reddito Isee sotto la soglia di povertà.
Per gli altri otto alunni, provenienti da sei famiglie, interverrà invece il personale della scuola.
Come ha spiegato Romana Gandossi della Spi-Cgil, i bambini sono stati “adottati” affinchè non siano discriminati e possano mangiare insieme con tutti gli altri compagni di classe.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.