Quantcast

Epifania di lavoro per i carabinieri bresciani

In manette sono finite sette persone, per furti e rapine. Nel mirino dei ladri, centri commerciali e persino l'isola ecologica di Verolavecchia.

(red.) E’ stato un lungo week-end di lavoro quello dell’Epifania, per il comando provinciale dei Carabinieri.
In totale, sono finite in manette sette persone: una per rapina, sei sorprese a rubare. Gli episodi si sono verificati su tutto il territorio bresciano. A Manerbio, i carabinieri hanno arrestato, nella sera di sabato 5 gennaio, un 29enne, originario del Ghana, intento a saccheggiare il supermercato Famila, per un valore della merce di 100 euro. Sempre nella bassa bresciana, a Verolanuova, sono finiti in manette due marocchini di 42 e 56 anni, scoperti a rubare materiale ferroso nell’isola ecologica di Verolavecchia.
Sul Garda, invece, due arresti sono scattati a Desenzano per furto in un supermercato. In manette due moldavi (23 e 40 anni), che avevano intascato prodotti per 400 euro dall’Esselunga. I due uomini sono anche stati trovati in possesso di un coltello ed un attrezzo multiuso munito di ascia e una serie di coltelli, regolarmente sequestrati.
A Lonato, infine, la rapina, tentata  nella notte tra sabato 5 e domenica 6 gennaio, da un 47enne pregiudicato che, dopo aver rubato dall’Iper del centro commerciale Il Leone merce per un valore complessivo di 150 euro, ha aggredito l’addetto alla vigilanza nella fuga.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.