Incidente Cc per sventare rapina, ma è falso allarme

Una pattuglia si è schiantata contro un'auto mentre correva da un Compro Oro a Castel Mella. Ma il titolare del negozio stava solo riparando l'antifurto.

(red.) Allo scattare dell’allarme di un “Compro Oro” di Castel Mella (Brescia) i carabinieri, poiché il titolare non rispondeva al telefono, sono partiti immediatamente, ma durante il tragitto, all’incrocio con via Volturno a Brescia, la gazzella su cui viaggiavano si è schiantata contro un’altra auto, un’Opel Zafira che, non accorgendosi delle sirene spiegate, non ha lasciato passare la vettura dei militari.
A bordo un agente della Guardia di finanza di Gardone, libero dal servizio. Il finanziere è rimasto illeso, leggermente feriti i due carabinieri, che sono stati soccorsi dalle ambulanze inviate dalla sala operativa del 118.
E’ successo mercoledì mattina attorno alle 9,30.
Gli uomini dell’Arma hanno poi scoperto che nell’oreficeria della Bassa non era avvenuta nessuna rapina, ma, semplicemente, il titolare stava provando il funzionamento del sistema di sicurezza con un tecnico. Dimenticandosi però di avvertire le forze dell’ordine.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.