Quantcast

Operazione antidroga, indagini anche a Brescia

53 persone indagate. E' emerso che la cocaina, importata dalla Colombia, veniva sciolta chimicamente, impregnando la lana utilizzata per filare i tappeti.

(red.) Operazione dei carabinieri del Comando provinciale di Milano in provincia di Milano, Monza e Brianza, Brescia, Bergamo, Varese, Cremona, La Spezia e Reggio Calabria, contro il traffico internazionale di droga.
I militari stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 53 persone indagate per associazione finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, detenzione illegale di armi, riciclaggio e ricettazione.
Persone, secondo gli investigatori, appartenenti a un’organizzazione che si approvvigionava della droga direttamente dai cartelli colombiani, per poi trasportarla in Italia con un’articolata rete di corrieri.
L’operazione è stata denominata denominata ‘Pollicino’ da un episodio particolare: uno dei corrieri che trasportava sei chili di coca in uno zaino su un motorino aveva perso lo stupefacente per strada ma è riuscito a recuperarlo seguendo le tracce sulla strada. E’ emerso anche la cocaina, importata dalla Colombia,  veniva sciolta chimicamente, impregnando la lana utilizzata per filare i tappeti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.