Imbianchino bresciano ucciso a Bologna

Stefano Cagna, 34 anni, originario del Bresciano, ma da anni residente nel capoluogo emiliano, freddato a colpi di arma da fuoco da un 54enne che si è poi suicidato.

(red.) Agguato mortale davanti a un bar di Bologna. Un uomo di 34 anni è stato ucciso martedì sera a colpi di pistola, in strada, alla periferia di Bologna, all’incrocio tra via Beroaldo e via Calindri, nel quartiere San Donato.
Erano le 20,40. La vittima, Stefano Cagna, imbianchino di 34 anni originario di Brescia, avrebbe avuto qualche precedente per reati contro il patrimonio.
Il giovane è stato raggiunto da alcuni colpi d’arma da fuoco subito dopo essere sceso da un’auto, una Golf rossa, davanti a un bar. Poche ore dopo, alle 23,30, gli investigatori hanno trovato killer, Salvatore Ferrera, un imprenditore edile di 54 anni, morto suicida con un colpo alla testa in via A. Cavalieri Ducati. L’uomo, a quanto si è appreso, abitava a Borgo Panigale, alla periferia ovest della città, non lontano dal punto in cui è stato trovato il suo corpo, all’interno della propria vettura.
Il movente dell’omicidio-suicidio sarebbe da ricondurre a forti dissapori tra i due, forse per questioni in sospeso di natura economica e di lavoro, su cui ora si concentra il lavoro degli inquirenti.
L’imbianchino, originario del Bresciano ma da anni residente a Bologna, a poca distanza dal punto in cui è scattato l’agguato, non ha avuto scampo. E’ sceso dalla sua auto e ha cercato disperatamente di raggiungere il bar ma è stato raggiunto da quattro colpi. Il presunto killer ha quindi accennato ad allontanarsi, ma è invece tornato sui propri passi e ha fatto ancora fuoco, sparando un quinto colpo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.