Quantcast

Cuccioli importati illegalmente, denunciato

Nell'abitazione di un romeno 30enne a Bedizzole, le guardie zoofile e i carabinieri hanno sequestrato diversi cani di 8 settimane, provenienti da Romania ed Ungheria.

Più informazioni su

(red.) Cuccioli di cane di varie razze importate da Ungheria e Romania illegalmente.
Nei guai è finito un romeno 30enne residente a Bedizzole, nel Bresciano.
Gli animali, golden retriver, pechinesi, maltesi, yorkshire e beagle, secondo quanto ricostruito dalle guardie ecozoofile  e dai carabinieri della locale stazione,  venivano caricati in auto e viggiavano chiusi in scatole. Una volta in Italia venivano poi venduti su Internet.
L’intervento delle guardie dell’Anpana (Associazione nazionale protezione animali natura ambiente) di Brescia e dei militari risale a venerdì scorso.
I cuccioli, è stato spiegato, “erano di 8 settimane circa e venivano trasportati in maniera totalmente illegale in quanto, per poter essere importati, devono aver compiuto almeno 12 settimane e devono viaggiare su mezzi autorizzati”.
In un’abitazione privata nella zona industriale di Bedizzole, sono stati trovati quattro cani: due pechinesi, un beagle e un golden retriever.
Il romeno è stato denunciato ed i cani sono stati posti sequestro in base alla legge 201/2010 sul traffico illecito di animali da compagnia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.