Quantcast

Tremosine, albergatore picchiato e rapinato

E' successo lunedì mattina nella frazione di Vesio. Il bandito ha aggredito l'imprenditore a calci a pugni per sottrargli il denaro, ma è stato bloccato da alcuni operai.

Più informazioni su

(red.) E’ stato picchiato selvaggiamente nel corso di un tentativo di rapina. Diverse fratture e traumi per un labergatore di Tremosine, nel Bresciano, aggredito lunedì da un bandito che voleva derubarlo. L’episodio si è verificato nella frazione di Vesio attorno alle 10,30.
Ermanno Leonesio,73 anni, titolare dell’hotel “Sole La Fenice” in piazzaVittorioVeneto, stava rientrando a casa quando, mentre attraversava il giardino, è stato sorpreso alle spalle da un uomo che l’ha gettato a terra e colpito con calci e pugni al volto.
Il rapinatore è riuscito a farsi consegnare il denaro che la vittima aveva con sè, circa 2mila euro, ma il rumore e la colluttazione hanno attirato l’attenzione di alcuni operai che stavano lavorando a poca distanza e che sono intervenuti, inseguendo il malvivente e riuscendo a bloccarlo. Nella fuga anche il bandito è rimasto ferito, cadendo per sfuggire alla cattura.
Sul posto sono poi intervenuti i carabinieri di Limone che hanno preso in consegna il giovane, un 26enne di Matera.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.