Quantcast

Paratico,prostituzione e droga nel circolo privato

Il locale "Rosa e Nero", è stato sequestrato dai carabinieri della Compagnia di Chiari. In manette, il proprietario, la moglie e la socia dominicana.

(red.) All’apparenza, era un circolo privato come tanti altri.
Ma dietro le porte di “Rosa e Nero”, locale di Paratico, nel bresciano si celava un giro di prostituzione. Le ballerine intrattenevano i clienti anche con prestazioni sessuali; in più, tra i tavoli del circolo circolava anche cocaina. Le ragazze dovevano poi dare una parte dei compensi ai proprietari del locale.
Lo hanno scoperto, dopo una lunga indagine, i carabinieri della Compagnia di Chiari. Nella notte tra sabato 20 e domenica 21 ottobre, il blitz a cui ha fatto seguito il sequestro. Nei guai, il titolare del locale, la moglie e la socia,  una donna originaria di Santo Domingo. I tre sono finiti in manette con l’accusa di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.