Quantcast

Investita da furgone pirata, muore in ospedale

Michela Lupatini, la 30enne di Castrezzato travolta da un camion bianco, è spirata all'ospedale Civile di Brescia. E' caccia al mezzo che si è dato alla fuga.

(red.) E’ morta nella serata di martedì Michela Lupatini, la 30enne di Castrezzato travolta da un camion pirata mentre stava percheggianto davanti alla propria abitazione di via XXIV Maggio. La vittima si trovava all’ospedale Civile di Brescia, dopo un primo ricovero nel nosocomio di Chiari subito dopo l’incidente, avvenuto lunedì intorno alle 22.
Ora le forze dell’ordine sono alla ricerca dell’autista del veicolo, di colore bianco con cassone, che dopo aver travolto la donna si è dato alla fuga senza prestare soccorso. L’individuo ora rischia un’incriminazione per omicidio colposo, e sulle sue tracce ci sono gli agenti della polizia stradale, che potrebbero avere individuato anche qualche numero della targa e sarebbero vicino al riconoscimento del mezzo.
Testimone oculare della scena anche la madre che, insieme con il padre, ha deciso l’espianto degli organi della figlia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.