Quantcast

Staminali, “faremo quanto ordinato”

Dall'ospedale Civile di Brescia fanno sapere che, preso atto della decisione del Tribunale torinese, si continuerà con la terapia per la piccola Celeste.

Più informazioni su

(red.) Tutto pronto per la ripresa della terapia per Celeste.
Gli Spedali Civili di Brescia prendono atto della decisione del giudice del Tribunale di Torino, che ha ordinato all’ospedale bresciano di continuare le cure riconosciute quali ‘compassionevoli’ con la metodica della Stamina foundation onlus su Celeste Carrer, la bambina di due anni affetta da atrofia muscolare spinale. ”Applicheremo quanto ordinato”, fanno sapere dall’ospedale di Brescia, dove Celeste era stata ricoverata lo scorso 24 agosto. La piccola era stata sottoposta alla quarta infusione di cellule staminali adulte dopo l’ordinanza del giudice che stabiliva la ripresa provvisoria della terapia in attesa della decisione definitiva, arrivata nella mattinata di sabato 31 agosto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.