Quantcast

Picchiano un uomo per un “furto informatico”

Padre e figlio (minorenne) indiani hanno aggredito un 30enne pakistano da loro sospettato di avere trafugato materiale dal Caf della Cgil. E' successo a Bagnolo.

Più informazioni su

(red.) All’origine del pestaggio ci sarebbe stato un presunto furto informatico. E così padre e figlio di origine indiana, per farsi giustizia, hanno atteso “il colpevole” davanti alla stazione ferroviaria di Bagnolo Mella (Brescia) e lo hanno picchiato, ferendolo alle gambe ed alle braccia.
Vittima dell’aggressione un 30enne pakistano che ha rimediato una prognosi di una decina di giorni.
L’episodio si è verificato nel primo pomeriggio di mercoledì: i due ‘picchiatori’ (il ragazzo è minorenne) hanno atteso “il rivale” con il quale si è accesa un violenta lite, culminata nelle botte.
Il padre è stato arrestato con l’accusa di rapina, il giovane, che è minorenne, è stato denunciato.
Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l’indiano più vecchio, che lavora come dipendente al’ufficio Caf della Cgil, avrebbe accusato il 30enne pakistano di avergli sottratto un programma informatico e della documentazione per la dichiarazione dei redditi. Il giovane stava facendo apprendistato proprio nella sede della Camera del Lavoro.
Per tornare in possesso del presunto maltolto i due uomini non hanno esitato a malmenare lo straniero e a sottrargli una borsa che aveva con sé, ma anche un cellulare e la chiavetta Usb.
Ad incastrarli, oltre alla testimonianza della vittima, anche le telecamere di sorveglianza della stazioen che hanno ripreso l’aggressione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.