Quantcast

Usura ed estorsione sul Garda: tre in manette

Li hanno arrestati i carabinieri di Desenzano, a seguito della denuncia di un artigiano che aveva chiesto un prestito per far fronte alle difficoltà della sua azienda.

Più informazioni su

(red.) Tre uomini in manette per usura ed estorsione con le aggravanti del concorso e della continuazione.
Li hanno arrestati i carabinieri di Desenzano del Garda, con la collaborazione di quelli di Cremona, Piacenza e Lodi, a seguito della denuncia di un artigiano del Garda che aveva chiesto ai tre, uno di 39 anni e gli altri di 41, un prestito per far fronte alle difficoltà della sua azienda e poi si era visto strozzato dai tassi di interesse.
Gli usurai avevano dato alla vittima 135mila euro in diverse tranche, chiedendo la restituzione della somma, lievitata complessivamente a 212mila euro, entro 30 giorni. L’artigioano si è quindi rivolto ai carabinieri.
In manette sono finiti Salvatore Colacino, calabrese d’origine ma residente a Suzzara, di 29 anni, Pierino Vetere di 41 anni, di Cutro e il coetaneo Maurizio Bussatori, di Lodi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.