Quantcast

Garda, riprese le ricerche del terzo disperso

Si cerca il corpo di Peter Lager, 65 anni, inghiottito dalle acque con due amici lo scorso 22 aprile. Al lavoro le squadre dei sommozzatori dei vigili del fuoco di Milano.

(red.) Sono riprese giovedì mattina le ricerche del terzo disperso nelle acque del lago di Garda, il turista tedesco Peter Lager, 65 anni, inghiottito dal Benaco lo scorso 22 aprile, mentre stava effettuando un’escursione in barca in compagnia di due amici, Georg Güthlein, architetto di 60 anni, e Imsel Reinhard, dentista di 70, i cui corpi sono stati recuperati il giorno successivo dalla Guardia Costiera.
I tre amici era ospiti del camping Ideal Molino di San Felice (Brescia) dove avrebbero dovuto trascorrere una settimana di vacanza.
In mattinata si sono mosse le squadre dei sommozzatori dei vigili del fuoco di Milano che hanno scandagliato i fondali attorno alla Rocca di Manerba avvalendosi anche dell’utilizzo di un sonar. Le ricerche potrebbero prolungarsi perché, come avvenuto anche in passato, il lago restituisce le sue vittime anche a distanza di emsi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.