Scoperto un laboratorio tessile cinese clandestino

Il locale di via Catanzaro fungeva anche da dormitorio per una ventina di persone, fra cui anche minori, che vivevano in condizioni igieniche precarie.

(red.) Scoperto in via Catanzaro a Brescia un laboratorio tessile cinese che fungeva anche dormitorio clandestino. La Polizia Locale giovedì mattina, insieme con personale dell’Asl, dell’Inps e del Settore Edilizia del Comune, si è recata in via Catanzaro 15 e all’interno hanno trovato 19 cittadini cinesi tra cui 5 minori.
Nel seminterrato dello stabile si trovava un laboratorio tessile con 18 postazioni, ognuna delle quali dotata di macchina da cucire e stiratrice. Intorno vi erano numerosi capi d’abbigliamento già confezionati e pacchi di stoffa ancora da assemblare. Il piano superiore, invece, era un locale unico di circa 350 mq suddiviso, attraverso cartongesso e lamiere, in dodici stanzette senza alcuna finestra, senza riscaldamento e con impianti elettrici di fortuna. Nello stesso spazio era stato ricavato un solo bagno, con water e lavabo, e una stanza adibita a cucina in cui sono stati trovati alimenti mal conservati e senza etichettatura.
I locali versavano in condizioni igienico – sanitarie allarmanti, hanno testimoniato gli agenti intervenuti, con impianti elettrici non a norma e senza riscaldamento, per cui è stata subito avanzata la richiesta di Ordinanza contingibile urgente di inagibilità. Dopo aver identificato il cittadino cinese intestatario del contratto d’affitto, al Comando di via Donegani è stato convocato il proprietario dell’immobile, un bresciano residente a Fornaci, il quale confermava l’affitto dello stabile per uso artigianale ma ignorava che all’interno fosse stato creato il laboratorio abusivo e i dormitori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.