Quantcast

Pasquetta, rientro con traffico intenso

Si intensificano lungo le arterie autostradali gli spostamenti per le gite "fuori porta". Code a tratti tra Brescia e Bergamo e tra Verona Sud e Brescia.

(red.) Si sta intensificando il traffico per i rientri dalle vacanze pasquali e gli spostamenti per le gite “fuori porta”. La prima parte della giornata, rende noto “Viabilità Italia”, non ha registrato situazioni critiche per la circolazione ma soltanto brevi rallentamenti e code in prossimità degli itinerari turistici e le località di mare.
Intorno alle 18,45, le situazioni da segnalare sono: sulla A/1 Milano-Napoli, code a tratti tra Frosinone e la diramazione sud, verso la capitale, 3 km di coda per traffico intenso tra la diramazione Roma Sud e l’allacciamento al Gra in ingresso a Roma, traffico intenso tra Arezzo ed Incisa e successivamente tra Firenze Impruneta e Roncobilaccio verso Bologna; in A/11 Firenze mare, traffico intenso tra Lucca e Prato in direzione del capoluogo toscano; in A/4, Milano-Trieste, code a tratti in direzione Milano per traffico intenso tra Brescia e Bergamo e tra Verona Sud e Brescia; tra San Giorgio di Nogaro e Portogruaro in direzione Venezia; sull’A/14 Adriatica, code a tratti tra Pesaro-Urbino e Rimini e tra Faenza e la diramazione per Ravenna in direzione di Bologna; in A/7 Milano-Genova, coda di un km tra Binasco e la Barriera di Milano in ingresso in città; in A/10 Genova-Ventimiglia, traffico intenso su tutta la tratta con code in particolare tra Andorra e Finale Ligure e in direzione del capoluogo ligure; in A/12 Genova-Rosignano, code per traffico intenso tra Chiavari e l’allacciamento A/7 in direzione Genova; in A/26 code per traffico intenso tra l’allacciamento A/10 e Masone in direzione nord; in A/15 Parma-La Spezia, 4 km di coda tra Parma Ovest e allacciamento A/1 verso l’Autostrada del Sole.
Per quanto riguarda le strade gestite dall’Anas, si registra traffico intenso sulla SS 3bis tra Ospedaletto e San Sepolcro in direzione Perugia a causa anche di un cantiere presente in zona.
Per agevolare la fluidità della circolazione i mezzi con massa complessiva superiore alle 7,5 t non potranno circolare fino alle 22 di lunedì e martedì dalle 8 alle 14.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.