Quantcast

Monossido, intossicata famiglia di indiani

E' successo a Calvisano. Il nucleo familiare è composto da mamma, papà e tre figli, ma in casa c'era anche una ragazza di 20 anni. In gravi condizioni i genitori.

Più informazioni su

(red.) Si susseguono i casi di intossicazione da monossido in provincia di Brescia.
Dopo l’ultimo episodio registrato giovedì a San Paolo, dove una famiglia di origine marocchina (madre, padre e ragazzo di 14 anni) è stata ricoverata alla clinica Città di Brescia per aver inalato il gas velenoso, un’analoga situazione è avvenuta a Calvisano (Brescia), protagonista, ancora una volta, un nucleo di immigrati.
La famigliola di indiani, da anni residente nel paese bresciano, è rimasta intossicata dalle esalazioni di monossido. E’ accaduto in un’abitazione in centro al paese: la famiglia è composta da mamma, papà e tre figli, ma è rimasta intossicata anche una giovane di 20 anni che era presente in casa al momento dell’incidente.
I genitori sono stati ricoverati in gravi condizioni e sono stati ricoverati uno al Civile e l’altro alla Poliambulanza. Meno preoccupanti quelle dei ragazzi, trasportati per accertamenti al nosocmio cittadino e a quello di Manerbio.
Ancora da appurare cosa abbia provocato i malori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.