Calcioscommesse, indagini anche a Brescia

Nell’inchiesta della Procura di Cremona sulle partite "truccate" anche alcuni match della A con le Rondinelle. Sotto la lente Brescia-Bari e Brescia-Lecce.

Più informazioni su

(red.) Non solo partite “truccate” di serie B, ma l’inchiesta della Procura di Cremona, seconda tranche di quella denominata ‘Last bet’ sul calcioscommesse, che a giugno scorso ha portato in carcere 16 persone tra cui l’ex giocatore della Nazionale, Beppe Signori insieme con Paoloni, Sommese e Micolucci, riguarderebbe  anche incontri del campionato di serie A 2010-2011 tra le partite che sarebbero state alterate dall’organizzazione scoperta dalla polizia.
Secondo le indagini si tratta diBrescia-Bari, Brescia-Lecce e Napoli-Sampdoria, su cui sono in corso ulteriori accertamenti.
Per quanto riguarda invece gli incontri della serie minore sarebbero almeno cinque le partite della serie B 2009-2010 “combinate”: ovvero Cittadella-Mantova del 24 aprile 2010; Ancona-Grosseto del 30 aprile 2010; Brescia-Mantova del 2 aprile 2010; Grosseto-Reggina del 23 maggio 2010; Empoli-Grosseto del 30 maggio 2010.
Dalle indagini è poi emerso che ci sarebbero anche ”numerose partite” alterate anche nel campionato 2010-2011.
Secondo gli inquirenti, il vertice dell’organizzazione era a Singapore, con basi operative nell’Europa dell’Est. Per la procura di Cremona, al vertice c’era un certo Eng Tan Seet, detto ’Dan’, che attraverso una rete di collaboratori a Singapore e nell’ Est Europa avrebbe alterato gli incontri nei campionati italiani e in altri paesi.
Le puntate sulle scommesse delle partite combinate venivano effettuate su siti internet collocati prevalentemente in Asia e ritenuti “più sicuri”. Si tratta, secondo quanto appurato dagli inquirenti, di un giro di scommesse milionario.
Tra i giocatori arrestati Cristiano Doni, ex Brescia e centrocampista dell’Atalanta (che era già stato squalificato dalla giustizia sportiva), e gli ex giocatori Luigi Sartor (Parma, Vicenza, Inter e Roma) e Alessandro Zamperini (serie B, Lega Pro). In manette anche altri due calciatori ancora in attività: Carlo Gervasoni del Piacenza (attualmente sospeso) e Filippo Carobbio dello Spezia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.