Quantcast

Massacro di Novi, Erika ha lasciato la comunità

Dalla mattina di martedì la ragazza, che nel febbraio 2001 uccise a coltellate madre e fratellino di 11 anni, dopo dieci anni di detenzione, è una donna libera.

Più informazioni su

(red.) Erika De Nardo, condannata a dieci anni per l’omicidio della madre e del fratellino, avvenuto a Novi Ligure nel febbraio del 2001 ha lasciato, da donna libera, la comunità Exodus di Lonato, nel Bresciano, dove si trovava dallo scorso ottobre.
La ragazza andrà in una stazione dei carabinieri in cui le sarà notificato il decreto di fine pena.
Quindi, salutati gli ospiti della comunità in cui si era per la “messa in prova”, a quanto si è saputo, sarà portata in un’altra comunità di don Mazzi dove incontrerà per qualche ora il padre Francesco; poi dovrebbe fare ritorno nella struttura di Lonato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.