Quantcast

Droga e soldi all’origine della rissa

Erano questioni di droga all'origine della violenta zuffa tra cittadini albanesi in via privata De Vitalis. Uno dei tre fermato con quasi tre kg di cocaina.

(red.) All’origine della sanguinosa rissa costata il ferimento a tre persone, tutte di nazionalità albanese c’erano questioni di droga.
Lo hanno appurato gli inquirenti della squadra Mobile di Brescia che hanno arrestato i tre stranieri al termine di una complessa indagine iniziata la scorsa notte quando, su segnalazione di alcuni cittadini, venne fermato uno degli indagati, bloccato mentre tentava di allontanarsi dal luogo della violenta zuffa, avvenuta in via privata De Vitalis a Brescia, ferito e trovato in possesso di un coltello dalla lama insanguinata.
A breve distanza è stato rintracciato un altro uomo, sporco di sangue e con in mano un sacchetto, risultato contenere quasi tre chilogrammi di cocaina (per un valore stimato di 300mila euro).
Una terza persona è stata rinvenuta riversa sull’asfalto in via Vantini, con una ferita al collo. Dalla perquisizione domiciliare nell’appartamento di uno dei fermati gli agenti hanno trovato uan pressa, utilizzata per il confezionamento delle sostanza stupefacenti e tre chili di sostanza da taglio oltre a 6.270 euro in contanti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.