Quantcast

Nei guai anziano sporcaccione

violenza.jpgUn 68enne bresciano denunciato dopo un inseguimento a folle velocità.


(red.) Un 68enne residente in città è finito nei guai domenica dopo essere stato sorpreso a masturbarsi davanti a una ragazzina di 15 anni, che stava aspettando l'autobus sotto una pensilina nel territorio del comune di Rezzato.
Stando alla ricostruzione, la giovane vittima importunata dal presunto maniaco ha avvisato con il telefonino il padre, che ha avvertito le forze dell'ordine e si è messo personalmente all'inseguimento dell'anziano sporcaccione.
L'uomo è fuggito a tutta velocità in direzione della città al volante della propria Lancia Dedra, seguito dalla polizia locale e dai carabinieri.
Secondo l'accusa, in questo modo il fuggitivo avrebbe "bruciato" una decina di semafori rossi, sfrecciando a 150 all'ora per le strade di Brescia. Per tentare di sfuggire agli inseguitori ha anche provato a infilarsi nell'autostrada A4, sfondando una sbarra posta all'ingresso del casello di Brescia Centro.
Il suo piano però non è andato a buon fine e il maniaco non è riuscito a sfuggire alle maglie della giustizia. Bloccato e identificato, è stato denunciato per atti osceni, resistenza e guida pericolosa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.