‘SI! Lombardia’, “ristori per professionisti del design e operatori turistici”

I codici ateco delle attività che potranno beneficiare del sostegno regionale. Domande dal primo al 5 febbraio.

(red.) “Regione Lombardia sostiene ancora una volta il turismo e il design: dal 1° al 5 febbraio anche i professionisti del design e gli operatori turistici, potranno presentare la domanda per ottenere le risorse previste dalla misura ‘SI! Lombardia’ dedicata ai lavoratori autonomi. Un impegno concreto a favore di migliaia di professionisti e famiglie. Regione Lombardia dimostra di esserci sempre ed è al fianco dei comparti strategici per l’economia locale e nazionale”.

Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda, commenta così il nuovo provvedimento relativo all’iniziativa ‘SI! Lombardia’, nell’ambito del piano di finanziamenti denominato ‘Rilancio Lombardia’. A partire dalle ore 15 di lunedì 1 febbraio, i lavoratori autonomi con partita iva individuale attiva non iscritti al registro delle imprese e appartenenti alla filiera del turismo, potranno inviare le domande per ottenere un indennizzo una tantum di 1.000 euro. Allo stesso tempo, a partire dalle ore 11 sempre di lunedì 1 febbraio, i lavoratori autonomi con partita iva individuale attiva non iscritti al registro delle imprese, appartenenti al settore del design, potranno inviare la documentazione necessaria per ottenere il ristoro una tantum di 1.000 euro. Sono 2 le finestre previste dal nuovo bando di Regione Lombardia, per una dotazione finanziaria complessiva di 18.377.000 euro.

Nello specifico, le 2 finestre hanno una dotazione di 9.188.500 euro ciascuna. La prima prevede come beneficiari i seguenti settori: servizi alla persona; intermediari, agenti e rappresentanti; filiera del design e dei servizi fotografici.

I beneficiari del settore del design sono i seguenti:

–             Codice Ateco 74.1 e tutti i sottocodici (da 74.10 a 74.10.90): Attività di design specializzate.

La finestra 2 prevede i seguenti beneficiari: attività culturali e dello spettacolo; sport e intrattenimento bambini; servizi per eventi, comunicazione, marketing e pubblicità. Una sezione apposita è dedicata alla filiera del turismo.

Ecco i beneficiari:

–         Codici Ateco 79.90 e 79.90.1: Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio;

–         Codice Ateco 79.90.19: Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio nca;

–         Codici Ateco 74.3, 74.30.0 e 74.30.00: Traduzione ed interpretariato.

“Dopo le prime misure regionali, con migliaia di micro, piccole e medie imprese che hanno ottenuto i ristori previsti da Regione Lombardia nel giro di un mese – aggiunge l’assessore Magoni -, ora destiniamo nuovi fondi ai lavoratori autonomi e quindi ad ulteriori segmenti della filiera del turismo e del design. La velocità dell’erogazione delle risorse, la certezza di avere i soldi sul proprio conto corrente in un lasso di tempo brevissimo, con pratiche notevolmente semplificate, dimostrano con i fatti come Regione Lombardia sia al fianco dei suoi cittadini. Il rilancio dell’economia passa proprio dal non lasciare indietro nessuno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.