Quantcast

Emergenza casa, 2500 sfratti per morosità

Sono i dati emersi nel corso del 7° congresso del Sicet Cisl, sindacato del territorio per il welfare e l’abitare sociale. A Brescia sono triplicati dal 2004.

(red.) Sono quasi 700 gli sfratti per morosità nel 2012 a Brescia, 1.945 invece, ma riferiti ai 12 mesi precedenti, per l’intera provincia.
In città erano stati 262 nel 2004 e 642 sul resto del territorio.
Sono i dati emersi nel corso del 7° congresso del sindacato del territorio per il welfare e l’abitare sociale del Sicet Cisl.
Il segretario Fabrizio Esposito ha illustrato l’emergenza casa sottolineando che, dopo l’eliminazione del finanziamento ordinario a favore dell’edilizia residenziale pubblica e la liberalizzazione del mercato privato delle locazioni, anche le abitazioni ad uso abitativo hanno subito un rincaro nei prezzi.
Oltre agli sfratti è stato rilevato anche un aumento dei pignoramenti della prima casa e la morosità degli inquilini che risiedono in case pubbliche, salita al 9-10%.
Per fare fronte a queste situazioni sono stati incrementati i fondi affitto, passati, a livello nazionale, dai 361 milioni del 2001 ai 9 milioni del 2012.
A Brescia analoga iniziativa è stata creata in Loggia a settembre 2011, con uno stanziamento  di 370mila euro che si è rivelato, però insufficiente a coprire le problematiche. E ad un quadro già pesante si aggiunge anche, ha ribadito il Sicet, la mancata esenzione del pagamento Imu per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica non appartenenti ai Comuni.
La Loggia, da parte sua, ha invece esentato l’Aler dal pagamento dell’imposta, consentendo all’ente un risparmio di 300mila euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.