Quantcast

Bazoli: “Serve nuova visione del mercato”

Per il banchiere bresciano la situazione attuale è ''motivata dal prevalere di una logica utilitaristica''. Il successo economico si ha "con il lavoro dell'uomo".

Più informazioni su

(red.) ”Io credo che da questa crisi debba nascere una nuova visione del sistema-mercato”.
E’ quanto sostenuto dal presidente del consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo, Giovanni Bazoli, a margine di un convegno presso l’associazione degli Artigiani di Brescia.
Bazoli, che sottolinea come l’attuale situazione di crisi sia ”motivata dal prevalere di una logica utilitaristica”, evidenzia quindi che ”il lavoro dell’uomo è alla base del successo economico, e quando si trascura questo, si arriva alle conseguenze che oggi vediamo”.
Per il professore bresciano, dunque, ”tutti quelli che hanno responsabilità, e tra questi ci sono evidentemente i banchieri, devono fare ogni sforzo per immedesimarsi nei problemi di ordine economico-finanziario”.
Bazoli, che non si definisce un banchiere, ma una persona che da quasi 30 anni è impegnata in questo tipo di attività ha poi sottolineato: ”Raccomando quotidianamente ai miei uomini che hanno rapporti con la clientela di dare assoluta preminenza all’attenzione per le Pmi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.