Cortefranca, si ferisce nel colpo in casa. Ladro finisce in carcere

Nelle scorse ore un 42enne di Bibbiano è finito in manette. Fatale il sangue di una ferita lasciato sul posto.

(red.) Aveva commesso il colpo in un’abitazione di Cortefranca, nel bresciano e dalle ore precedenti a giovedì 18 giugno si trova detenuto in una cella in Emilia Romagna. Si tratta di un 42enne reggiano di Bibbiano che lo scorso novembre del 2019 aveva messo a segno un furto in una casa in provincia di Brescia. Per entrare nella residenza aveva sfondato la vetrata di una porta-finestra per arraffare gioielli, diamanti e dollari per 2 mila euro.

Poi era riuscito a fuggire senza farsi riprendere dalle telecamere di videosorveglianza e tornando tranquillamente a casa senza lasciare tracce. O meglio, una l’ha lasciata ed è stata decisiva per incastrarlo. I carabinieri della compagnia di Chiari e quelli di Adro, ispezionando l’abitazione, avevano trovato del sangue su un pezzo di vetro della porta infranta.

Il materiale biologico è stato quindi inviato ai laboratori del Ris di Parma che ha definito le generalità del malvivente. A quel punto i militari hanno indotto la procura di Brescia a ottenere dal giudice delle indagini preliminari il mandato di arresto notificato dai carabinieri di Bibbiano nelle scorse ore con il trasferimento del ladro in carcere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.