Roncadelle, carabinieri fermano una banda: evitato colpo in azienda

Sabato notte la segnalazione dai residenti che sentivano dei colpi di martello. Un arrestato e due in fuga.

(red.) Nella notte tra sabato 6 e domenica 7 giugno scorsi alla centrale operativa dei carabinieri è giunta la richiesta di un intervento in via Nikolajewka a Roncadelle, nel bresciano. I residenti del quartiere, infatti, avevano sentito dei rumori sospetti – dei colpi di martello – provenire da una palazzina. I militari del Nucleo operativo e Radiomobile della compagnia di Brescia giunti sul posto avevano notato che i colpi partivano da un edificio confinante con un’azienda che vende sistemi di allarme.

E hanno quindi accertato che in effetti tre malviventi stavano cercando di entrare nell’azienda praticando un buco nella parete prospiciente. I banditi, notando la presenza dei militari, sono fuggiti a piedi per le vie vicine e facendo partire un inseguimento. Due di loro sono riusciti a scappare, mentre un 25enne rumeno e da poco tempo in Italia, ma con vari precedenti per reati contro il patrimonio, è stato arrestato non senza fatica, tanto da aggredire due carabinieri che si sono poi fatti medicare.

Il fermato è stato condotto in caserma ed è finito in manette, con la convalida da parte del giudice che però ha stabilito solo l’obbligo di firma.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.