Colpi ai bancomat in tutta Italia, arresti anche in Franciacorta

In manette un 36enne che avrebbe fatto parte della banda. Nei guai anche la compagna 32enne per altri motivi.

(red.) Nessun colpo da parte di quel gruppo criminale in provincia di Brescia, ma i carabinieri hanno raggiunto anche la Franciacorta per arrestare uno dei componenti di quella banda. Si parla di un gruppo di malviventi che hanno colpito bancomat e postamat usando esplosivi tra le province di Firenze, Pisa, La Spezia e Massa Carrara per un incasso di 250 mila euro. Sono stati i carabinieri di Treviso e Lucca a sgominare la banda, mobilitando i colleghi di Brescia che hanno raggiunto Gussago dove sono scattati due arresti.

Si tratta di un 36enne componente della banda e della compagna 32enne che non c’entra nulla con il gruppo criminale, ma deve scontare una condanna a 6 anni e quattro mesi di reclusione per i furti commessi ai danni delle case per anziani dal 2014 al 2017 tra le province di Udine e Padova. La banda che colpiva bancomat e postamat agiva contando anche sull’impiego di garage e alloggi. I componenti sono accusati a vario titolo di furto aggravato, riciclaggio, detenzione e porto d’armi da fuoco ed esplosivo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.