Lonato, minaccia cassiera e rapina market: 23enne arrestato

Domenica pomeriggio il giovane brasiliano era entrato in azione. Ma la sua fuga era durata poco tempo.

(red.) La scorsa domenica 24 maggio un ragazzo di 23 anni brasiliano è finito nei guai a Lonato del Garda, nel bresciano, dopo aver commesso una rapina armata ai danni di un supermercato. Il giovane bandito solitario si era presentato con un coltello a serramanico e una pistola (finta) minacciando una cassiera. Questa, scioccata da quanto le stava accadendo, non aveva potuto fare altro che consegnare i soldi in cassa al malvivente.

Ma la fuga del ladro è durata poco. Dal punto vendita, infatti, era partito l’allarme mobilitando i carabinieri della compagnia di Desenzano. I militari hanno individuato il giovane con addosso ancora le armi e il bottino appena prelevato in modo illecito. Per lui sono scattate le manette per rapina aggravata, porto d’armi e oggetti atti ad offendere. Dopo l’arresto il 23enne è comparso in tribunale il giorno successivo per la convalida dell’arresto e la custodia cautelare in carcere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.