Cortefranca, due rapinatori armati al Famila delle Torbiere

Il colpo domenica quasi all'orario di chiusura nel supermercato. Nel 2019 era finita nel mirino la gioielleria.

(red.) Hanno cercato di nascondersi tra i clienti e il loro obiettivo non era la merce distribuita tra gli scaffali, ma qualcosa di molto più di valore come quanto era custodito nella cassaforte. Si sono vissuti preoccupanti momenti di concitazione nel tardo pomeriggio di domenica 16 febbraio all’interno del centro commerciale Le Torbiere di Cortefranca, nel bresciano. Intorno alle 19 due banditi con il volto in parte travisato e armati di pistole hanno raggiunto, senza destare troppo clamore, la zona degli uffici all’interno del supermercato Famila.

Qui hanno poi puntato le armi contro il direttore e una commessa e sono riusciti a farsi indicare e aprire la cassaforte che hanno svaligiato depredando circa 10 mila euro. Poi si sono dati alla fuga e senza che nessuno, tra gli altri commessi e gli ultimi clienti rimasti, si accorgessero di nulla. Quando la situazione si è tranquillizzata, il direttore del punto vendita ha chiesto l’intervento dei carabinieri facendo giungere sul posto una pattuglia della compagnia di Chiari.

I militari sono ora chiamati a dare un nome alla coppia di rapinatori immortalati dalle telecamere di videosorveglianza sul parcheggio del centro commerciale e anche a verificare la presenza di eventuali complici che potrebbero averli aiutati nella fuga. Per il complesso franciacortino non si tratta della prima rapina subita, tanto che nel 2019, proprio a febbraio, un vero e proprio commando con tanto di pistole e fucili aveva rubato 50 mila euro di gioielli e denaro dal negozio Gioielli di Valenza. In quel caso avevano anche usato degli estintori per guadagnarsi la fuga, ma in seguito erano stati identificati e finiti in manette.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.