Calcinato, assalto al postamat: ufficio chiuso e danni ingenti

Il colpo domenica notte alle 3,30 aveva fruttato alla banda solo 40 euro. A fronte di 25 mila euro di danni.

(red.) Non solo ieri, lunedì 3 febbraio, ma l’ufficio postale di via Solferino a Calcinato, nella bassa bresciana, rischia di restare chiuso ancora per qualche giorno dopo l’assalto con l’esplosivo allo sportello di prelievo di domenica notte. Che però ai ladri aveva fruttato solo 40 euro. I carabinieri della stazione locale e quelli della compagnia di Desenzano stanno ricostruendo i fatti, anche se sarà difficile risalire ai malviventi.

Infatti, si è verificato che la banda era entrata in azione intorno alle 3,30, ma oscurando con una vernice spray le telecamere di videosorveglianza dell’istituto. Il gruppo criminale avrebbe raggiunto la sede a bordo di una Volkswagen Golf per poi aprire il bocchettone del postamat e inserire una marmotta esplosiva. Il colpo è stato talmente violento che la cassa è uscita dalla sua base, provocando anche danni ingenti – per circa 25 mila euro – all’interno dell’ufficio con il controsoffitto che è crollato.

Ma si sono dovuti accontentare delle poche decine di euro che erano rimaste al termine del fine settimana. Poi i banditi si sono dati alla fuga. Difficile risalire a loro visto che le immagini riprese dalle altre telecamere in zona sono poco visibili a causa della fitta nebbia di quella notte.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.