Lonato, furto di computer portatili da una scuola di Esenta

Martedì notte il colpo ai danni dell'elementare "Buonarroti". Un altro simile era già avvenuto lo scorso ottobre.

(red.) Le scuole della provincia di Brescia e soprattutto il materiale didattico di valore che queste possono contenere restano ancora nel mirino dei ladri. L’ultimo colpo è andato in scena nella notte tra martedì 17 e ieri, mercoledì 18 dicembre, ai danni dell’elementare “Michelangelo Buonarroti” di Esenta di Lonato del Garda e legata all’istituto comprensivo “Ugo da Como”. Come era già successo lo scorso ottobre, i banditi sono entrati in azione e stavolta hanno portato via dodici dei tredici computer portatili presenti nell’aula di informatica.

Le attrezzature erano state donate da un’azienda di informatica e ora fa rumore il loro ammanco, privando soprattutto i piccoli studenti. L’edificio si trova in un’area lontana dal centro abitato e pare che i banditi abbiano raggiunto il retro tagliando la recinzione e poi forzando una finestra che porta all’aula dei computer. Quindi, hanno preso possesso dei portatili e lasciato sul posto quelli fissi, più complicati da rimuovere dalle loro postazioni.

Al momento del blitz è scattato l’allarme, ma nessuno ha sentito nulla e, visto che non è collegato con le forze dell’ordine, il colpo per ora è risultato impunito. La sensazione è che la banda intenda ricettare i computer, anche se il valore sarebbe ridotto a poche centinaia di euro. L’esito del furto è stato scoperto ieri mattina all’apertura della scuola e portando la direzione a denunciare l’episodio ai carabinieri. Nel frattempo si sta pensando di attivarsi con il Comune per potenziare l’illuminazione e l’antifurto, collegando l’allarme con la vigilanza, visto che non sono presenti telecamere di videosorveglianza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.