Quantcast

Mantova, bresciano armato cerca di rapinare una banca

Un 51enne ieri mattina con un cacciavite e dicendo di essere sieropositivo. Si è visto lanciare sedie e faldoni.

(red.) Nella mattina di ieri, lunedì 16 dicembre, un bresciano di 51 anni ha tentato di mettere a segno una rapina ai danni della filiale di una banca a Mantova. E’ entrato in azione a volto scoperto e armato di cacciavite poco prima dell’orario di chiusura per la pausa pranzo. Presentandosi in quel modo davanti agli impiegati e all’unico cliente, ha detto di essere sieropositivo e ha intimato di farsi consegnare il denaro. Ma è stato sorpreso dalla reazione degli addetti che gli hanno scagliato addosso sedie e faldoni costringendolo a stare sulla difensiva.

Nel frattempo è stata allertata anche la Polizia che ha inviato sul posto una Volante. Il rapinatore, già noto alle forze dell’ordine, ha cercato di divincolarsi da chi lo bloccava e così facendo ha infranto una vetrata riportando alcune ferite. L’uomo, disarmato, è stato poi condotto al pronto soccorso per essere medicato e prima di essere arrestato. In ospedale sono finiti anche due dipendenti che avevano cercato di bloccare il malvivente bresciano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.