Messi in fuga da un benzinaio che li fa denunciare

Due moldavi residenti a Brescia hanno tentato di rapinare una stazione di servizio. I militari li hanno beccati.

(red.) Nelle ore precedenti a lunedì 9 dicembre i carabinieri bresciani del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Desenzano del Garda hanno denunciato due moldavi per tentata rapina ai danni di una stazione di servizio. Era successo nel momento in cui i due, residenti a Brescia, avevano raggiunto un’area di rifornimento sulla provinciale 11. Qui avevano minacciato un dipendente pakistano per farsi consegnare l’incasso delle colonnine self-service, ma l’addetto si era rifiutato e fatto fuggire i due malviventi, di cui uno era armato di pistola.

Lo stesso pakistano, che nel frattempo aveva memorizzato i numeri della targa della Bmw usata dai ladri, ha allertato i carabinieri. Intanto la coppia di rapinatori aveva raggiunto un’altra stazione di servizio a Rezzato per rifornirsi di carburante, ma senza pagare.

A quel punto uno di loro si è rifugiato nei bagni e l’altro è tornato a casa per cambiarsi i vestiti e ritornare sul posto alla guida di un altro veicolo per pagare il rifornimento e riprendere l’amico. Ma sulla loro strada hanno trovato i militari che hanno perquisito l’abitazione a disposizione dei due trovando i vestiti usati per la rapina e anche la Bmw.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.