In arresto banda dei Range Rover, furti anche nel bresciano

Ieri i carabinieri di Varese hanno fermato quattro malviventi. Nella nostra provincia colpi a Caino, Nave e Iseo.

(red.) Ieri mattina, giovedì 21 novembre, le forze dell’ordine hanno disarticolato una banda di albanesi che a bordo di Range Rover raggiungevano la Lombardia e l’Emilia Romagna per mettere a segno una serie di furti. Anche in provincia di Brescia oltre che a Varese e Ravenna. Ora, nell’ambito dell’operazione “Evoque”, i quattro componenti sono tutti accusati dalla procura di Busto Arsizio di furto aggravato, furto in abitazione, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. Per quanto riguarda i colpi nel bresciano, erano avvenuti tutti nella notte dello scorso 21 febbraio.

E su questo fronte i carabinieri di Varese hanno ricostruito tre episodi. Uno in una casa di Caino da dove sono stati rubati abiti e oggetti preziosi. Poi nella vicina Nave portando via gioielli e fuggendo sulla Golf dei proprietari. Infine, a Iseo nell’abitazione di un’anziana rubando soldi e altri gioielli. Si è anche scoperto che la banda rubava Range Rover e altre auto di grossa cilindrata dai parcheggi intorno agli aeroporti di Malpensa e Linate. L’indagine che ha portato agli arresti era partita nel settembre del 2018 dalla Polizia attiva su Malpensa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.