Prevalle, botto al bancomat Ubi: ladri via con 10 mila euro

La filiale di piazza del Comune potrebbe aprire solo da lunedì 25. Si devono sistemare gli ingenti danni provocati dalle due esplosioni.

Più informazioni su

(red.) “Chiuso per furto”. E’ il cartello che campeggia all’ingresso della filiale dell’Ubi Banca di piazza del Comune a Prevalle, in Valsabbia, nel bresciano. dopo quanto avvenuto nella notte tra martedì 19 e ieri, mercoledì 20 novembre, ai danni dell’istituto di credito. Quello andato in scena è stato il 47° colpo in provincia dall’inizio del 2019 e ora i carabinieri della stazione di Nuvolento con quelli della compagnia di Brescia stanno indagando per risalire ai responsabili. Sembra che i malviventi, piazzando due cariche esplosive attraverso due marmotte e il gas, siano riusciti a mettere le mani su circa 10 mila euro.

Un bottino decisamente ridotto rispetto invece ai danni provocati alla struttura e pari a circa 70 mila euro. Infatti, le due esplosioni avvenute intorno alle 3,30 hanno danneggiato la bussola, lo sportello e anche gli impianti e le vetrate. Una serie di danni che potrebbero richiedere ore per il ripristino, tanto che la banca potrebbe riaprire solo da lunedì 25 novembre. Sembra che la banda entrata in azione sia stata composta da cinque elementi che hanno anche usato vernice spray per mandare fuori uso le telecamere di sorveglianza.

Tre di loro hanno piazzato l’esplosivo, uno faceva da palo e un altro li attendeva su un’auto, pare una vettura di grossa cilindrata, per la fuga. I boati hanno fatto anche scattare l’allarme, ma al momento dell’arrivo delle forze dell’ordine i malviventi erano già scappati. Presente anche la Scientifica per analizzare il tipo di esplosivo usato e i vigili del fuoco che hanno verificato la stabilità del palazzo dove si trova la filiale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.