Quantcast

Braone, svegliato fa arrestare il ladro in casa

Giovedì notte una banda ha cercato di rubare in un'abitazione, ma il proprietario ha sentito i rumori chiamando i carabinieri. Complici riusciti a fuggire.

Più informazioni su

(red.) Nella notte di giovedì 11 agosto una coppia è stata vittima di un tentativo di furto da parte di alcuni malviventi nella propria casa a Braone, nel bresciano. La banda è riuscita a entrare nell’abitazione dopo aver forzato una porta finestra che conduceva alla cucina e avendo il via libera per cercare di fare razzia di soldi e gioielli. Ma quel modo di accedere alla casa aveva provocato rumori tali da svegliare il padrone che, sospettando della presenza dei malviventi, aveva allertato il 112 per chiedere l’intervento dei carabinieri.
Sul posto sono arrivati i militari di Cevo mentre i ladri, sentendo le sirene, hanno dovuto mollare la presa e sono fuggiti a mani vuote. Ma uno di loro, B. B. di 26 anni, albanese residente a Prato, disoccupato e con precedenti, non ha trovato la via di uscita ed è stato arrestato. Ha trascorso la notte in caserma e venerdì si è visto convalidare il fermo da parte dell’autorità giudiziaria. Poi è stato portato nel carcere di Canton Mombello a Brescia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.