Quantcast

Famiglia bresciana derubata in villa in Toscana

Un imprenditore di Lumezzane, in vacanza a Forte dei Marmi, si è visto portare via la Porsche, gioielli e denaro. Il ladro si è poi schiantato in strada.

Più informazioni su

(red.) Un imprenditore bresciano di Lumezzane e la sua famiglia sono stati derubati giovedì notte 21 luglio nella loro villa in vacanza a Forte dei Marmi, in Toscana. Il padrone di casa, la moglie e i due figli stavano dormendo mentre un bandito albanese di 34 anni è entrato in azione. Secondo quanto scritto da Il Tirreno e riportato dal Giornale di Brescia, il ladro solitario ha notato un’auto di grossa cilindrata, una Porsche 911 Turbo S bianca, parcheggiata all’esterno della villa. Così sarebbe riuscito ad entrare nell’abitazione di villeggiatura dei bresciani grazie al fatto che quella sera non sarebbe stato attivato l’allarme.
Poi il bandito avrebbe narcotizzato la famiglia per avventurarsi senza complicanze nella ricerca delle chiavi con cui scappare a bordo dell’auto. Ma sembra che la moglie nel cuore della notte sia riuscita ad alzarsi per bere e abbia notato la porta d’ingresso aperta. Quindi, era entrato qualcuno. Ha subito svegliato il marito che di rimando ha denunciato la situazione alla polizia. Il bandito, prima di entrare nella Porsche dell’imprenditore fuggendo ad alta velocità, era anche riuscito a rubare un orologio Rolex e denaro per 40 mila euro. Il dispositivo gps installato all’interno della vettura ha aiutato le forze dell’ordine nella ricerca dell’auto, lanciando l’inseguimento a Livorno.
All’inizio il bandito è riuscito a farla franca, ma poi nella foga di scappare si è schiantato contro un marciapiedi tra via del Littorale e via Mondolfi ad Antignano. La parte anteriore si è ridotta in un cumulo di lamiere, mentre il bandito pregiudicato ha cercato di scappare a piedi nonostante le ferite riportate. E’ stato condotto con l’ambulanza in ospedale dove gli è stato diagnosticato un trauma facciale ed è in stato di fermo. All’interno della Porsche c’era anche una borsetta rubata e che conteneva gli oggetti di valore appena depredati dall’uomo. La merce è stata restituita ai proprietari.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.