Quantcast

Rapina e raggiro, indagini dei carabinieri

I militari hanno trovato l'auto e una parte del bottino lasciati dal ladro al Family di Brescia. Uno straniero derubato durante acquisto di cellulare.

Più informazioni su

(red.) I carabinieri della compagnia di Brescia stanno indagando su due casi di criminalità avvenuti in città e nell’hinterland. Il primo episodio riguarda la rapina armata compiuta ai danni del supermercato Family in via della Chiesa a Urago Mella. Un bandito con il volto coperto e una pistola in mano ha fatto irruzione mercoledì 20 luglio, intorno alle 18, raggiungendo una delle casse. Minacciando un dipendente, si è fatto consegnare poco più di 700 euro e poi è fuggito a bordo di una Fiat Panda.
I militari allertati dall’attività commerciale hanno avviato le indagini e trovata abbandonata la vettura usata per il raid. All’interno c’era ancora una parte del bottino, quindi il ladro sarebbe riuscito a scappare con le somme che poteva portare con sé e si è disfatto del veicolo. In un’altra circostanza, invece, un cittadino straniero ha denunciato di essere stato derubato dei soldi durante un incontro fissato con altre persone per comprare un telefono cellulare.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.