Quantcast

Brescia, fermato in moto dopo furto autoradio

Un 35enne è finito in manette in via Vallecamonica dopo aver depredato i dispositivi da due vetture. In via Verrocchio bloccato un tunisino spacciatore.

(red.) La Squadra Volante della polizia di Brescia è stata impegnata in due operazioni contro la criminalità martedì notte in città. Nel primo episodio, al Villaggio Badia, una pattuglia che si trovava sul posto per i normali controlli ha intimato l’alt a una moto che stava transitando lungo la strada. Ma il 35enne centauro bresciano, invece di fermarsi, ha proseguito la corsa superando un incrocio con il semaforo rosso. A quel punto è scattato l’inseguimento da parte delle forze dell’ordine fino in via Vallecamonica dove sono riusciti a sorprenderlo, quando il motociclista ha urtato la fiancata della vettura della polizia.
Il 35enne è stato identificato e portava sulle spalle uno zaino carico di arnesi da scasso e due autoradio che aveva appena rubato. I due dispositivi sono stati restituiti ai proprietari e l’uomo è finito agli arresti. In un altro episodio, un agente non in servizio in quel momento ha notato una persona mentre dava una dose di eroina a un cliente nel parco tra via Verrocchio e via Palladio. Ha subito allertato i colleghi giunti sul posto con una pattuglia che ha poi inseguito lo spacciatore. Si trattava di un 53enne tunisino, senza permesso di soggiorno e con vari precedenti alle spalle. Per lui sono scattate le manette e l’espulsione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.