Furti in casa e d’auto, fermata banda

Martedì 3 la Squadra Mobile di Verona ha compiuto un blitz contro un gruppo criminale che agiva tra Lombardia, Veneto ed Emilia. Anche a Brescia.

Più informazioni su

polizia-notte(red.) Si sono resi responsabili di diversi furti anche a Brescia i componenti di una banda che, all’alba di martedì 3 maggio, è stata bloccata dagli agenti della polizia di Stato. Si tratta di un gruppo criminale formato da italiani e che almeno in quaranta casi hanno compiuto vari furti nelle case e rubato automobili in Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. Le province più colpite sono state quelle di Verona, Brescia, Reggio Emilia, Mantova, Modena e Ferrara. Le indagini sono state condotte dalla Squadra Mobile di Verona con il supporto della procura scaligera e hanno portato a raccogliere diverso materiale che inchioda la banda.
Si tratta di immagini riprese dalle telecamere vicino alla casa dell’organizzazione criminale a Verona, movimenti di auto e intercettazioni e tabulati telefonici. Le forze dell’ordine sono intervenute con il Reparto prevenzione crimine del Veneto e le squadre mobili di Milano, Venezia, Treviso e Udine. Sono state eseguite varie ordinanze di custodia cautelare firmate dal giudice.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.