Traffico di droga, c’è un bresciano

Altri tredici arresti per un giro di cocaina, eroina e marjiuana tra Italia, Olanda e Albania. Le sostanze arrivavano a Olbia e in Costa Smeralda.

Più informazioni su

cocaina_droga(red.) C’è anche un bresciano nella nuova serie di tredici arrestati per un maxi traffico di sostanze stupefacenti tra Italia, Olanda e Albania. L’indagine è stata condotta dai carabinieri di Olbia, che sono arrivati a scoprire un gruppo formato da ventitré persone. Nell’ambito dell’inchiesta hanno sequestrato 18 chili di cocaina, 4 chili di eroina e un chilo di marijuana del valore totale di circa 2 milioni di euro. Secondo l’accusa, la banda riusciva con diversi accorgimenti tecnologici a importare la droga dall’estero per poi trasportarla verso Olbia in inverno e sulla Costa Smeralda, sempre in Sardegna, in estate.
Dalle indagini è emerso come il gruppo criminale fosse ben organizzato, tanto da nascondere sul territorio le sostanze stupefacenti lungo zone rocciose per non farsi scoprire. I malviventi tra loro comunicavano con schede telefoniche che poi gettavano all’occorrenza, mentre i corrieri della droga venivano dotati di vani e congegni sotto la carrozzeria per passare inosservati. Meccanismi che potevano essere azionati solo dall’autista ai comandi. L’operazione aveva portato alla prima tranche di arresti tra il 2013 e 2015, mentre nelle ore precedenti a giovedì 7 aprile sono scattate le manette per altre tredici persone. Tra loro c’è anche il bresciano Vladimiro Bucci, di 47 anni, che si è visto notificare l’ordinanza nel carcere di Canton Mombello.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.