Topo d’auto picchia poliziotti e tenta la fuga

E' successo all'alba di sabato 9 novembre a Brescia. Un marocchino arrestato per furto aggravato continuato e resistenza a pubblico ufficiale.

Più informazioni su

(red.) All’alba delle 4,15 di sabato 9 novembre, un immigrato marocchino di 22 anni è stato arrestato a Brescia per furto aggravato continuato e resistenza a pubblico ufficiale.
L’individuo stava trafficando all’interno di un’automobile in via La Malfa, quando è stato sorpreso da una Volante. M.B., questo il nome del migrante, nel vedere gli agenti non ha esitato a colpirli con calci e pugni per tentare la fuga. Una seconda Volante è giunta come rinforzo, e il maghrebino è stato fermato nei pressi del cavalcavia Kennedy e arrestato. Aveva “visitato” altre otto macchine. I proprietari dei veicoli sono stati informati nel corso della giornata.
I due agenti feriti per le percosse sono stati medicati in ospedale. Per loro una prognosi di 30 giorni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.