Quantcast

Coca e hashish, maxi sequestro della Mobile

Un corriere della droga marocchino aveva due chilogrammi di "polvere" in auto, e ben 30 chili di fumo in casa. La perquisizione e il sequestro venerdì sera.

(red.) Importantissima operazione antidroga della Squadra Mobile di Brescia venerdì sera. Gli agenti hanno sorpreso un corriere con due chilogrammi di cocaina in auto e ben 30 chilogrammi di hashish nella propria abitazione di Fiesse.
Gli agenti hanno fermato un giovane marocchino di 26 anni in prossimità del Casello autostradale Brescia Est, a bordo di una Nissan. Dopo un controllo nell’abitacolo del veicolo sono stati trovati due chili di “polvere” pronta per essere immessa sul mercato cittadino dei narcotici.
I poliziotti, inoltre, hanno controllato anche l’appartamento del giovane, residente nel comune di Fiesse. In una stanza hanno trovato 30 chili di fumo più 14mila euro in contanti ritenuto provente di attività di spaccio. L’immigrato è finito in carcere a Canton Mombello con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di cocaina e hashish.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.