Quantcast

Rapine in villa, arrestato capo-gang

Più informazioni su

Si tratta del 20enne albanese Tafaj Shkelzen, fermato a Desenzano.


(red.) La squadra mobile di Brescia è riuscita ad arrestare Tafaj Shkelzen, detto Zenì, albanese 20enne ritenuto uno dei principali protagonisti delle rapine in villa che hanno terrorizzato nell'ultimo periodo tutto il nord Italia. Il malvivente, dopo tre mesi di indagini, è stato acciuffato a Desenzano, catturato mentre stava facendo visita alla sua donna, una prostituta rumena che aveva preso casa nella cittadina gardesana. Gli agenti, che tenevano sotto controllo l'abitazione, si sono accorti della presenza del bandito quando hanno notato una Porsche Boxster parcheggiata nel cortile, naturalmente rubata.
Zenì, nonostante la giovane età, aveva salito negli ultimi tempi la scala gerarchica della mala albanese nel Nord Italia e negli ultimi tempi – complici i molti arresti effettuati dalle forze di polizia, era alla guida di una grossa gang specializzata nei furti e nella ricettazione. La base operativa del gruppo era a Mialno, in un locale, il Taloon, considerato un covo dell'illegalità albanese. Ma, dopo la chiusura forzata del bar, il malvivente aveva fiutato l'aria e si era allontanato dall'hinterland milanese per trafficare nella nostra provincia.
Al momento dell'arresto, riuscito dopo due tentativi andati in fumo che avevano creato intorno a Zenì la fama di inafferrabile, nella casa della donna sono stati trovati alcuni rolex rubati, televisori al plasma e una pistola di provenienza illecita. Anche lei è finita in carcere per favoreggiamento.
Si è quindi conclusa l'operazione "Shuperthej", sfondamento, che aveva portato in carcere, precedentemente cinque fedelissimi complici del 20enne capobanda.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.