Barbecue abusivo nel giardino del museo di scienze

L'episodio è avvenuto la sera di lunedì 2 dicembre e aveva destato non poco clamore nel mondo politico cittadino.

(red.) La sera di lunedì 2 dicembre la Polizia Locale di Brescia ha fermato cinque ragazzi che si erano introdotti nell’area del Museo di Scienze Naturali di via Ozanam, e avevano acceso dei fuochi, lasciando sporcizia a terra e sulle scale di sicurezza.

A seguito di una segnalazione, la Centrale Operativa ha mandato subito sul posto una pattuglia che ha sorpreso i cinque, tre dei quali minorenni (due ragazzi ed una ragazza), mentre stavano per cuocere della carne sulla griglia di un barbecue. Il fuoco era stato preparato in una zona coperta sotto il fabbricato e rischiava seriamente di causare un incendio alla struttura. Gli agenti hanno contestato cinque infrazioni al Regolamento di Polizia urbana, tre delle quali ai genitori dei minorenni. Nella mattina di mercoledì 3 dicembre la società Aprica ha pulito la zona.

La Polizia Locale ha programmato ulteriori controlli per evitare che altri possano introdursi nell’area coperta e nel parco adiacente alla struttura. Questa nota è una risposta al comunicato stampa del gruppo consiliare della Lega, che aveva lamentato degrado e sporcizia proprio nell’area del museo. Secondo Palazzo Loggia, dunque, si sarebbe trattato di un episodio isolato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.