Brescia affondato dall’Atalanta: secco 0-3 al Rigamonti

Sullo 0-1 una traversa di Balotelli, poi solo gli orobici in campo. A inizio e fine macth zuffa tra tifosi bresciani.

(red.) Poteva essere il giorno della riscossa e della rivalsa biancoblu, ma così non è stato. Il Brescia calcio, nell’anticipo di sabato 30 novembre, è stato sconfitto in casa dall’Atalanta per 3-0. Un risultato netto, che sembra trascinare in un baratro le Rondinelle, ultime in classifica e con 10 reti incassate nelle prime tre partite guidate dal tecnico Fabio Grosso. Una disfatta resa ancor più pesante dalla storica rivalità tra le tifoserie.

Nel pomeriggio, però, ancor più del risultato sportivo, ha tenuto banco in città la lite tra le diverse anime della tifoseria bresciana. Uno striscione apparso in Curva Nord avrebbe, infatti, irritato il Gruppo Brescia 1911, che per scelta, aveva deciso di disertare la sfida, proprio come i supporters atalantini. Ci sarebbe stato, poi, un “chiarimento” fuori dallo stadio tra le diverse frange della tifoseria, interrotto, però, dalla prontezza delle forze dell’ordine. Una seconda disputa, a fine partita, si sarebbe consumata nei pressi dell’ingresso del parco Castelli. Anche in questo caso le forze dell’ordine hanno evitato il peggio.

Tornando al match, nonostante gli sforzi del Brescia, con un reparto difensivo a cinque e in attacco Balotelli più Torregrossa, è stata l’Atalanta a fare la partita e a far vedere chi comanda. Numerose le azioni pericolose bergamasche fino al 26esimo, quando i nerazzurri sono passati in vantaggio con un colpo di testa di Pasalic. All’inizio della ripresa Balotelli ha preso una traversa, e qualche tifoso ha sperato in una rimonta. L’Atalanta, però, è salita nuovamente in cattedra e qualche minuto dopo, con un colpo di tacco di Pasalic su imbeccata di ilicic (64esimo), ha raddoppiato. Brescia distrutto. Gli orobici, alla fine, si sono tolti anche lo sfizio della tris con Ilicic, in pieno recupero (91esimo). Per il Brescia l’ennesima brutta figura nonostante l’impegno della squadra non sia mancato.

BRESCIA
Joronen, Cistana, Chancellor, Mangraviti (85′ Morosini), Sabelli, Romulo C., Tonali, Ndoj (65′ Bisoli), Martella, Torregrossa (76′ Donnarumma), Balotelli
A disposizione (Alfonso, Andrenacci, Mateju, Gastaldello, Magnani, Zmrhal, Spalek, Matri, Ayé)
Allenatore: Fabio Grosso
ATALANTA
Gollini, Djimsiti, Palomino Masiello, Castagne, De Roon (54′ Freuler), Pasalic, Gosens (75′ Hateboer), Gomez, Ilicic, Muriel (58′ Malinovskyi)
A disposizione (Rossi, Sportiello, Arana, Ibanez, Barrow)
Allenatore: Gian Piero Gasperini

Arbitro: Doveri della sezione di Roma
Marcatori: 26′ 64′ Pasalic, 91′ Ilicic
Ammonizioni: Castagne, Torregrossa, Djimsiti, Malinovskyi
Note: Spettatori: 14000 spettatori, angoli 2-11, recupero 1′ pt e 4′ st.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.