Pusher nigeriano in manette con hashish e marijuana

340 grammi di droga da fumare più 5 grammi di cocaina. Misura cautelare del divieto di dimora a Brescia, e nulla osta per l’espulsione.

Più informazioni su

(red.) Nel pomeriggio di domenica 17 novembre, le Volanti della Questura di Brescia hanno tratto in arresto un cittadino nigeriano, di 21 anni, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
Tutto ha avuto inizio nel corso degli ordinari servizi di controllo del territorio, finalizzati alla prevenzione ed al contrasto dei reati in materia di stupefacenti, intensificati nelle zone del Parco Gallo e del Parco Pescheto e della stazione ferroviaria, zone teatro di numerose operazioni di Polizia, ove sono stati spesso riscontrati fenomeni delittuosi di questo tipo.
Nel transitare nei pressi di parco Pescheto, i poliziotti delle Volanti, dopo aver notato diverse persone che si muovevano in maniera sospetta, hanno deciso di effettuare un controllo approfondito su un gruppetto di soggetti.
Uno di questi, dopo un inseguimento, è stato bloccato dagli operatori, ai quali non era però sfuggito un precedente movimento dell’uomo che, con mossa repentina, aveva nascosto qualcosa in una siepe.

Gli agenti, dopo aver effettuato un accurato controllo, sono riusciti a trovare due grosse buste di platica che contenevano 16 involucri di cellophane di marijuana per un totale di circa 300gr, 7 stecche di hashish, circa 40 grammi, e una busta di cocaina di oltre 5 grammi. Inoltre, sono stati rinvenuti 2 telefoni cellulari e banconote di diverso taglio, sicuramente provento dell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti.
Considerato il cospicuo rinvenimento di stupefacente già confezionato in dosi e pronto per la vendita, gli operatori hanno proceduto all’arresto dell’individuo.
Il giudice, nel giudizio per direttissima, ha convalidato l’arresto e ha emesso la misura cautelare del divieto di dimora nel Comune di Brescia, dando inoltre il nulla osta all’espulsione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.